La teoria del vaso Ming

rapporto sonoroTutto nasce dalla scena di un vecchio film di cui non ricordo il titolo. Forse una commedia anni ’60, di quelle in cui inciampi girando tra i canali più remoti della proposta televisiva. La scena si svolge nella bottega antiquaria dove la moglie dell’antiquario sta litigando animatamente con suo marito.

Non ricordo il motivo della sfuriata, ma ad un certo punto lei, esasperata dalla discussione sceglie la via breve e passa alle minacce. La signora, pensando bene di applicare le sue intenzioni, prende in ostaggio il pezzo più prezioso della collezione del negozio. Il vaso Ming!!! E’ ormai nelle sue mani,come il potere della bomba atomica, chi lo possiede minaccia il mondo. Così, con facilità lo solleva impugnandolo a braccia tese, pronto per essere sganciato al suolo. E con tutta l’arroganza del potere, esclama :

”Si fa come dico io, o lo distruggo”.

Il povero antiquario, terrorizzato dalla imminente catastrofe, già configura in cifre la distruzione del vaso e tocca da vicino la sua totale rovina. Quindi, già sottomesso, preferisce toccare il pavimento scivolando in basso per eventualmente tuffarsi prima del vaso. Ormai nel suo sguardo c’è la disperazione.

Nell’eventualità di perdere tutto, si ritrova piegato in ginocchio a supplicare la moglie di posare il suo adorato vaso Ming, e che era disposto cedere su tutti i fronti pur di salvarlo. Quindi lei aveva vinto e lui sottomesso in schiavitù.

La situazione risulta fin troppo banale, in una commedia tipica del gioco delle parti di moglie e marito che litigano. Questa storiella può far riflettere.
Supponiamo di vivere un innamoramento sincero verso qualcuno che ci porta a riconoscere molte delle qualità che abbiamo sempre desiderato trovare nella persona che ci ama. E che magari quelle stesse qualità sono la ragione che ci induce ad essere così fortemente appassionati nell’attribuire all’altro tutto il nostro amore, il desiderio , la stessa capacità di amare. Tutto il nostro mondo interno, produce il manifestarsi delle nostre dimensioni affettive, la nostra capacità di lasciarsi andare. Tutto il nostro amore attribuisce all’amato qualità, che come spesso accade, non sono del tutto le sue proprie. Ma noi siamo innamorati, e pieni di desiderio e il nostro amore finalmente trova collocazione nella figura dell’altro che, ben oltre dall’avere la stoffa, volentieri indossa il vestito che noi gli abbiamo cucito addosso con una nostra immagine interna di bel amato. Un nostro affetto che noi stessi riconosciamo essere ben riposto nella persona che ce lo rappresenta. Il fortunato o la fortunata si aggira nel mondo con il nostro maggior valore fuso alla sua persona. Per essere più espliciti, anzi, per dirla da antiquari,vanno in giro con il nostro vaso Ming più prezioso. Tutto il nostro mondo affettivo si trova nelle loro mani. Questo perché siamo stati noi ad attribuirglielo, proprio quando facciamo il primo grande errore di affidarlo tutto ad una sola persona. In questo modo il nostro vaso sarà vittima del ricatto e delle minacce di chi lo porta con se. E se non altro il solo possesso offre l’occasione per rovinarlo. Così, senza rinunciare al proprio mondo affettivo, rimane una sola possibilità per evitare che qualcuno si appropri del nostro vaso Ming e liberare anche l’altro dalla tentazione di esercitare un potere. Bisogna fare in modo di generare un enorme vaso Ming, pieno di tutti i nostri migliori affetti. Un vaso gonfio di amori, raccogliendo quelli più grandi, e tanti di quelli piccoli e della amicizia, e anche gli sguardi, e i sorrisi di sconosciuti, e di tutta la bellezza che abbiamo vissuto nella nostra storia personale, ma soprattutto lasciando libero l’altro di farne parte aggiungendo il suo amore. Sta a noi fare attenzione a non farlo inquinare dalla rabbia o l’odio o la freddezza. Per arrivare ad offrire, a chi sa apprezzare, un Vaso MING talmente grosso che nessuno potrà levarlo dal suo posto, e tantomeno ricattarci pensando di potersene appropriare!

Offrite di voi un grosso vaso Ming per chi ne riconosce il valore, antiquari, amanti e intenditori , ma gente dal cuore pulito che sappia immergersi fino in fondo, per trovarvi liberi di amare!!

Annunci