Si dice che le parole dette con la bocca volano sui timpani
e svaniscono come la musica.

E le parole dette con gli occhi sfiorano la pelle
e si poggiano nel cuore che incomincia a correre.

Si dice che certe emozioni vibrano oscillando tra i pensieri
e il corpo che
cambia…

 scultura

 

flag-it Biografia

Sono nato a Roma l’1 luglio 1964. La mia prima passione è stata la musica. Ho studiato con il Maestro Tony Carnevale, proseguendo poi presso il DAMS di Bologna.
Non ero solo musicista, però: come membro di Artonica, mi sono occupato per circa dieci anni anche di pubbliche relazioni e di produzioni musicali, collaborando in seguito al mensile “Filmaker’s magazine”, alla realizzazione di Capalbio Cinema, all’ “International Short Movie Festival” di Positano e a Massenzio Cinema a Roma, per proseguire nelle case di distribuzione Caviar e Filmo Produzioni.
Il 1997 è stato un anno di cambiamenti: ho iniziato a studiare scultura con Alessandra Porfidia, riuscendo a vincere – nel 2003 – il primo premio del concorso indetto dall’Accademia di Belle Arti di Roma, con relativa borsa di studio e iscrizione immediata al corso di scultura, concluso nel 2009.
Due occasioni espositive si sono rivelate per me particolarmente importanti: l’International Art Fair di Toronto, nel 2004, e la partecipazione alla collettiva Sursum Corda insieme ad Alessio Deli, Piero Pizzi Cannella, Paola Gandolfi, Felice Levini, H.H. Lim, Oliviero Rainaldi, Maurizio Savini, presso la Galleria Interno Ventidue Arte Contemporanea, nel 2009.

012-fabio-mauri-theredlist
Fabio Mauri, Moon, 1968, Room installation; styrofoam, black fabric, Dimensions variable. Installation view Teatro delle mostre, Galleria La Tartaruga, Rome

In mezzo, nel 2007, l’incontro con Fabio Mauri, di cui sono diventato assistente: si è rivelato cruciale nella maturazione di una nuova visione del lavoro su pietra e marmo. Con e grazie a lui l’arte è diventata la “Ciambella di salvataggio” – nome che diverrà parte del titolo attribuito da Mauri stesso a un’opera realizzata in forte risonanza col suo magistero – cui tenermi saldamente ancorato in un percorso inedito di arte e di vita.
Logo biancoNel 2010 ho fondato una scuola d’arte, “La piccola scuola delle arti”, dove varie discipline vengono svolte da artisti maestri e io stesso insegno scultura.
Oggi la mia poetica usa la scultura come lente di ingrandimento sulla biologia del corpo umano, la cui materia si fa tramite della dimensione psichica. Forme organiche esplorano pieghe e meandri cellulari, superfici reattive che recano tracce del pensiero umano.

Nel 2019 nel mese di Aprile ho esposto la scultura “Piano di curve sonore” al museo MACRO a Roma. Scultura interattiva, realizzata come la opera collettiva. Piano di curve sonore è un’opera sincretica, che intesse relazioni tra arte visiva e arte musicale. Dispositivo plastico del comportamento emotivo, è una rappresentazione artistica della facoltà empatica dell’essere umano.

Il video della performance è disponibile qui.

 

flag-uk Biography

I was born in Rome on the 1st of July 1964. Music was my first passion: I studied it with Maestro Toni Carnevale and enrolled at the Bologna University DAMS (Discipline Arti Musica Spettacolo).
I was not only a piano-player, but a partner of the music production society Artonica, taking care of public relations and musical production for about ten years. In the following years I collaborated with the monthly “Filmaker’s magazine” at the “short movie festival” in Capalbio, the “International Short Movie Festival” in Positano, and “Massenzio Cinema”. I was also in charge of the distribution of the “Caviar Film” and “Filmo Produzioni” films.
1997 was a year of change: I began an artistic experience, studying and sculpting at the Alessandra Porfidia’s workshop. In 2003 I won the first prize in a competition organised by the Belle Arti Academy of Rome, having entitled a scholarship and free enrollment in the Academy.
The following year I exhibited one of my works at the International Art Fair in Toronto.

012-fabio-mauri-theredlist
Fabio Mauri, Moon, 1968, Room installation; styrofoam, black fabric, Dimensions variable. Installation view Teatro delle mostre, Galleria La Tartaruga, Rome

In 2007 I met Fabio Mauri and I became his assistant. He gave to me a completely new score and made me look at Art in a different way. Art became my “life belt”, that’s the title I gave to one of my works: “The life belt which Art is”.
In June 2009 I exhibited in Rome at the “Interno Ventidue Arte Contemporanea” gallery at the Palazzo Taverna, participating with the “Sursum Corda” collective (Alessio Deli, Piero Pizzi, Cannella, Paola Gandolfi, Felice Levini, H.H. Lim, Oliviero Rainaldi and Maurizio Savini).
Logo biancoNow I teach the art of carving in the Piccola Scuola delle Arti: I founded it in 2010. Painting classes and drawing classes are taught by many other artists.
My current artistic research and poetics use sculpture as a magnifying glass on the biology of the human body, whose matter is medium for the psychic dimension. Organic forms explore folds and cellular meanders, reactive surfaces that bear traces of human thought.

In April, 2019 I exhibited the sculpture “Piano di curve sonore” at the MACRO museum in Rome. “Piano di curve sonore” is a collective, syncretic work that connects the relationship between visual art and musical art. Formable device is an artistic representation of the empathic faculty of human being.

You can see the performance here.

 


Intervista all’artista: Sculture di luce e pensiero, Freetime, gennaio 2017   flag-it  flag-uk
Clicca qui per leggere.

Annunci